SOLE: soluzione idrosalina con sale “cristallino” puro Himalyano

L’acqua non si lascia afferrare: è morbidissima ma allo stesso tempo capace di erodere la pietra più dura.
Il sale viene percepito come un elemento che ci aggredisce.
Quando acqua e sale cristallino si combinano, dalla loro miscelazione nasce una nuova dimensione: l’acqua salsa o soluzione idrosalina, anche detta
SOLE! Un termine che la dice lunga su quali siano le sue capacità.

Già gli antichi latini gli attribuirono questo nome carico di significati … sole come luce, sole come energia; da qui anche la nascita della parola sale che trova proprio nel Sole la sua origine!

Questa miscela si colloca come la materializzazione liquida della forza della luce solare, come energia pura disciolta in acqua! Nella soluzione idrosalina l’incontro tra gli ioni positivi e negativi del sale e delle particelle di acqua crea una nuova realtà, una nuova dimensione dove l’acqua non è più acqua e il sale non è più sale.

Queste sostanze fondendosi danno origine ad un qualcosa di veramente straordinario la soluzione idrosalina “SOLE” in grado di sprigionare una forza energetica veramente importante ed in piena simbiosi con l’energia originale del nostro organismo.

Come preparare la soluzione idrosalina “cristallina”

Innanzitutto si sceglie un buon sale cristallino; l’ideale è il “Sale Cristallino Puro Himalayano”.

Mettete vari cristalli di sale cristallino himalayano (sale rosa) in un piccolo recipiente di vetro richiudibile e copriteli con abbondante acqua di sorgente di buona qualità. Dopo qualche ora (12), la soluzione satura al 26%, sarà pronta per l’uso. Finché i cristalli saranno visibili nel recipiente, avrete la certezza che la soluzione idrosalina è satura e potrete prelevare ogni giorno la quantità che vi serve.

Con l’uso poi si dovrà aggiungere acqua via via che ne avremo bisogno tenendo d’occhio sempre che i cristalli di sale non siano spariti del tutto, prima che accada se ne dovranno aggiungere degli altri, così la soluzione si equilibrerà sempre in modo autonomo e perfetto!

In quanto soluzione sterile, la conservazione non richiede alcun accorgimento particolare.

Come la si Utilizza?

Prelevate un cucchiaino di soluzione idrosalina (SOLE) satura al 26% dal recipiente in cui è stata preparata e mettetelo in un bicchiere da 200 ml. Riempite poi questo con acqua di sorgente di buona qualità. Bere ogni mattina a digiuno.

Si assume la soluzione ogni mattina, a digiuno appena alzati, versando in un bicchiere un cucchiaino da caffè di soluzione “Sole” e poi aggiungendo acqua fino a riempire il bicchiere.

Consigliamo l’utilizzo di un cucchiaino di legno per evitare il contatto tra il metallo e la soluzione.

Così preparata ogni mattina sarà una vera scarica di energia e la sua azione non si limiterà solamente a questo, ma metterà in moto molte reazioni a livello di tutto l’organismo.

Le reazioni che si innescheranno potranno essere, in un primo momento, di “possibili accentuazioni delle patologie”, ma poi con la paziente e continuata assunzione della soluzione, i sintomi andranno a regredire, giorno dopo giorno, fino anche a sparire.

Le patologie sensibili alla soluzione idrosalina sono un infinità, in quanto il nostro organismo è spesso a causa dello stress e di molte altre componenti negative preda di disarmonie che non hanno altro modi di manifestarsi se non per mezzo di patologie.

Se si avrà la costanza di seguire ogni giorno la buona abitudine di assumere questa carica di energia e salute vedremo in un tempo abbastanza breve cambiare l’atteggiamento del nostro organismo rispetto la vita di tutti i giorni ed anche la nostra “parte emozionale” ne trarrà dei grossi benefici.

Il sale himalayano può aiutare a sanare vari disturbi ed essere d’aiuto per le seguenti patologie:

  • riequilibrio pH naturale cutaneo e malattie della pelle
  • anti-invecchiamento e rassodante per la pelle
  • allergie, malattie respiratorie e da raffreddamento
  • igiene orale e dentale
  • disturbi della digestione
  • ansia, problemi di concentrazione, disturbi del sonno

clicca qui per leggere qualcosa in più sul sale cristallino