Per lavare il pavimento serve tanta acqua e tanto detersivo? No, ecco il metodo migliore per essere una vera pulitona

Quanto è soddisfacente osservare un pavimento appena pulito e splendente? Ma non è sempre così facile ottenerlo.

Quante volte ti è capitato di imbatterti in video sui social in cui le persone lavano il pavimento lanciando secchiate d’acqua? Potrebbe sembrare un metodo efficace. Più acqua uguale più pulizia, ma in realtà non sempre è così. Anzi, è considerevolmente uno spreco di acqua, specie quando i pavimenti non sono così sporchi. Lavare su ciò che è già pulito con litrate di detersivo non fa altro che inzozzare le mattonelle.

Lavare il pavimento
Sai davvero come lavare il tuo pavimento? (salbea.it)

Prima di tutto, bisogna considerare che avere un pavimento pulito non è solamente una soddisfazione visiva ma è una questione di igiene e di salute. Soprattutto se abbiamo dei bambini in casa, preservare la pulizia del pavimento è fondamentale. Ma non basta versare litri di acqua e sapone. Quello che bisogna fare è seguire alcuni piccoli consigli per risparmiare tempo e fatica.

Tutto quello che devi sapere prima di lavare il tuo pavimento

Quando andiamo in una casa in cui il pavimento ci appare pulito, abbiamo subito una sensazione di benessere e accoglienza. Vorremmo provare lo stesso a casa nostra. Ma da dove iniziare? La prima cosa da fare quando decidiamo di lavare il pavimento è fare spazio. Spostiamo sedie, tavolini, vasi e tutti gli oggetti che possono intralciare il nostro lavoro.

Dopodiché, prima di fare qualsiasi cosa con la nostra acqua, dobbiamo spazzare o passare l’aspirapolvere. Non vorremmo mai passare acqua o detergente sul pavimento prima di spazzare. Ci ritroveremo degli orrendi batuffoli di polvere bagnati. Dunque, passiamo la nostra scopa e togliamo tutta la sporcizia.

Come lavare il tuo pavimento
Prima di utilizzare l’acqua, spazza sempre il pavimento (salbea.it)

Cerchiamo di tenere la stanza ben areata aprendo tutte le finestre. Il pavimento si asciugherà così molto più velocemente. Contrariamente a quello che si possa pensare, non dobbiamo esagerare con l’acqua e con il sapone. Non solo non apporta benefici alla pulizia ma utilizzare molta acqua potrebbe addirittura macchiare mobili e rivestimenti. Inoltre, dobbiamo optare per l’acqua né calda né fredda ma che sia tiepida.

C’è da dire che non tutti i pavimenti sono uguali e dovremmo poter utilizzare metodi diversi a seconda del pavimento. Ad esempio, se il nostro pavimento è in parquet verniciato, possiamo lavarli una volta a settimana. Ma facciamo attenzione, se si tratta di legno non trattato dovrebbe essere pulito senza acqua.

Se invece abbiamo a che fare con delle piastrelle di pietra o di ceramica, dovremmo stare attenti a non utilizzare di detergenti troppo aggressivi. Possiamo comunque spazzolare con dell’acqua e sapone sulle macchie particolarmente ostili.

Il pavimento in vinile è invece molto robusto e facile da trattare, ci basterà un panno umido. Infine, se il nostro pavimento è di cemento potremmo utilizzare tranquillamente acqua e sapone, preferibilmente sapone di Marsiglia e non candeggina.

In ogni caso, al di là del pavimento, sarebbe buona abitudine eliminare le macchie non appena si formano con acqua calda e carta da cucina, in modo da tenere pulito per più tempo durante un lavaggio e l’altro.

Impostazioni privacy