Aggiornamento ISEE, cambia il valore patrimoniale se acquisti casa e rischi di perdere molti bonus

Chi compra casa dovrà aggiornare il valore ISEE e inserire il valore patrimoniale dell’immobile. In questo modo salverà i Bonus. 

La compilazione dell’ISEE non è sempre facile. Ecco perché tanti cittadini si rivolgono a CAF e Patronati. Chi agisce in autonomia, invece, deve far attenzione ai dati inseriti specialmente se ha acquistato un immobile nel 2022. L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente si calcola per stabilite i redditi e il patrimonio mobiliare e immobiliare di una famiglia.

ISEE e acquisto di una casa, cosa fare
Cosa fare dopo aver comprato casa – salbea.it

In base al valore ottenuto si saprà a quali Bonus e agevolazioni si ha diritto. L’ISEE ha durata annuale – da gennaio a dicembre – e prendere come riferimento redditi e patrimonio di tutti i membri del nucleo familiare nei due anni precedenti alla compilazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica. Per il calcolo dell’ISEE 2024, dunque, si devono prendere in considerazione le informazioni relative al 2022.

I dati da inserire sono numerosi. Tra giacenze sui conti correnti, targhe dei veicoli di proprietà e CUD c’è anche il valore del patrimonio immobiliare. Poniamo il caso di un cittadino che ha acquistato casa nel 2022 e inserisce nella DSU il valore a rogito nel campo Patrimonio immobiliare lasciando a zero la sezione patrimonio mobiliare perché la differenza tra giacenza media e saldo è inferiore al valore della casa. Questo è corretto?

Acquisto di una casa, come cambia l’ISEE

Se la differenza tra giacenza media e saldo, al 31 dicembre 2022, risulta inferiore al valore dell’immobile acquistato, allora si deve inserire il valore della casa a rogito nell’apposito campo e lasciare a zero quello relativo al patrimonio mobiliare. Quando A – B (differenza tra saldo e giacenza media) è negativa, allora l’ISEE si calcola sulla giacenza media, ma in caso di compravendita immobiliare allora si deve ragionare in modo differente.

Compilazione Isee e acquisto casa, cosa sapere
Come cambia l’ISEE dopo aver comprato casa (salbea.it)

Qualora l’operazioni risulti di valore superiore alla differenza tra giacenza media e saldo (B – A), invece, l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente allora si calcolo sul saldo e non sulla giacenza media. I campi da compilare sono quelli sull’incremento del patrimonio immobiliare nell’anno precedente (casella C) e sull’incremento del patrimonio mobiliare (casella D).

L’importo complessivo dei valori che hanno fatto aumentare il patrimonio, ossia C e D, dovrà essere superiore alla differenza tra saldo e giacenza media B-A dato che l’ISEE viene calcolato sul saldo, se inferiore alla giacenza media. Il discorso, dunque, è complesso, In caso di dubbio meglio lasciarsi aiutare nella compilazione della DSU da un CAF per evitare di commettere errori e dover presentare una nuova Dichiarazione.

Impostazioni privacy