File Excel, l’incubo di chi ci lavora ogni giorno è finito: finalmente la svolta più attesa

L’incubo di chi lavora ogni giorno con i file Excel è finalmente terminato. Arriva la svolta tanto attesa: cosa cambia.

Sono molti i lavoratori che ogni giorno lavorano con i file Excel e non è insolito trovarsi davanti a problematiche che ostacolano la propria attività. Da ora in avanti, però, sarà tutto più semplice con la recente svolta implementata nel programma Microsoft.

file excel: svolta attesissima
Arriva la svolta tanto attesa per i file excel – (salbea.it)

Può sicuramente capitare che Excel, dopo aver aperto un file, vada a restituire un documento totalmente vuoto. In diversi casi dietro a questo esito c’è una semplice distrazione personale, ma, se non è così, bisogna eseguire alcune verifiche che possono far risalire alla causa del malfunzionamento.

Esistono diverse procedure per capire perché Excel ha restituito un file completamente vuoto. Dalle tecniche più semplici a quelle più avanzate si potrà fare luce su questa problematica: entriamo nei dettagli della questione.

File Excel vuoto, cosa succede? Gli interventi da mettere in pratica

Nel momento in cui Excel fornisce un documento vuoto la prima azione da eseguire è visualizzare la cartella e il foglio di destinazione, controllando che non siano vuoti. Al tempo stesso è utile analizzare la finestra di Excel in cui si stanno svolgendo le operazioni, dato che potrebbe essere diversa rispetto a quella in cui il file è stato aperto.

file excel vuoto: come risolvere
Gli interventi da utilizzare in caso di file Excel vuoto – (salbea.it)

Se queste indicazioni non hanno portato ad alcun risultato, è possibile procedere con degli interventi base. Qui si può aprire il file di riferimento in maniera alternativa, passando per la scheda File di Excel, la voce Apri e poi Sfoglia. Al tempo stesso è possibile aprire il file in maniera diretta dal client web del programma. Questo passaggio aiuta a rintracciare eventuali problemi legati direttamente al client desktop.

In questo preciso caso è consigliabile aggiornare il software Excel e, se necessario, il pacchetto Office di Microsoft. Dopo aver eseguito l’aggiornamento bisogna ricordarsi di riavviare prima di controllare se i file non siano più vuoti. In genere i bug più comuni sono superati tramite un semplice aggiornamento, ma si può anche ricorrere alla “riparazionedi Excel.

In questo caso, bisogna dirigersi nelle Impostazioni di Windows e andare alla sezione App e subito dopo in App installate. Nella schermata bisogna individuare Office e cliccare sui tre puntini orizzontali per poi dirigersi nelle Opzioni avanzate, dove ci sarà la voce Ripara.

Impostazioni privacy