Vitamina D ecco perché assumerla correttamente diventa ancora più importante: potrebbe salvarti la vita

Secondo gli ultimi studi, una corretta assunzione di vitamina D può addirittura salvare la vita di un paziente. Ecco quali sono i motivi.

Tutte le vitamine sono estremamente importanti per l’organismo umano, soprattutto perché rilasciano tantissime sostanze nutrienti. Questo straordinario composto organico si trova fortunatamente in natura, in particolar modo nella frutta, nella verdura, nella carne e nel pesce. Per assumere correttamente vitamine è quindi sufficiente introdurre i suddetti alimenti nella dieta. Bisogna inoltre ricordare che i famosi nutrienti svolgono un ruolo fondamentale nelle reazioni chimiche, che si verificano costantemente nell’organismo umano.

le potenzialità della vitamina d
Vitamina D, ecco tutti i benefici – salbea.it

Tuttavia, una delle più importanti è senza dubbio la vitamina D, poiché è in grado di salvaguardare la vita di una persona. Si tratta di una particolare sostanza che si accumula nel fegato e che viene rilasciata a piccole dosi in caso di necessità.

Il segreto benefico della vitamina D

Una delle differenze principali tra la vitamina D e le altre vitamine è la reperibilità in natura: la verdura, la frutta, la carne e il pesce non contengono purtroppo la vitamina D. Tuttavia, è possibile assumerla attraverso l’esposizione ai raggi solari, grazie ai quali l’organismo umano può sintetizzarla e diffonderla quando è necessario. Per quale motivo allora è così importante per la vita?

Innanzitutto, è un regolatore del metabolismo del calcio, le sue sostanze aiutano infatti le ossa a calcificarsi in modo corretto. E non solo: la vitamina D riesce anche a mantenere nella norma i livelli di calcio e di fosforo nel sangue. Si tratta quindi un potente composto organico, le cui sostanze potrebbero addirittura migliorare la resistenza immunitaria ai tumori.

Perché la vitamina D è fondamentale
Vitamina D: proprietà e benefici (salbea.it)

Le ultimi ricerche avrebbero, inoltre, rivelato che una dieta ricca di vitamina D favorisca la crescita di alcuni batteri intestinali, i quali conferiscono al corpo umano un grandissimo vantaggio immunitario. In altre parole, coloro che la assumono regolarmente fortificano le barriere protettive contro le gravi malattie. Gli autori di queste ricerche scientifiche, che hanno evidenziato il ruolo primario del famoso nutriente, sono i ricercatori del Francis Crick Institute di Londra, del National Cancer Institute (NCI) degli Stati Uniti e dell’Università di Aalborg in Danimarca.

Questi ultimi si sono prevalentemente concentrati sulle influenze che la vitamina D ha sul microbiota intestinale. In modo particolare, hanno scoperto che il composto organico, fornito dai raggi solari, favorisce la crescita dei batteri Bacteroides fragilis. Si tratta di una particolare comunità microbica situata nel colon umano, che è molto importante per la regolazione dell’immunità al cancro.

Impostazioni privacy