Controlla se hai queste vecchie schede telefoniche, diventi ricco

È importante controllare se si hanno da qualche parte delle vecchie schede telefoniche: alcune valgono davvero, ecco quali sono e quanto.

Uno dei settori che non conosce crisi ed è sempre molto attivo è il collezionismo, una sfera ambita e molto vasta. Sono in tanti a collezionare diversi oggetti e a decidere di investire una bella somma di denaro per avere un articolo.

Vecchie schede telefoniche che valgono una fortuna
Le vecchie schede telefoniche che possono essere un tesoro (salbea.it – foto D&D PowerWeb Srl)

Ci sono persone che collezionano vecchi vinili o chi opta per delle monete, ma anche chi ama avere in casa delle macchine da scrivere. Tra queste, però, c’è anche chi ama conservare in ottimo stato delle vecchie schede telefoniche, tanto da spendere moltissimi soldi per accaparrarsi quella più rara.

Le schede telefoniche venivano usate comunemente quando i telefoni cellulari non erano ancora diffusi, ma oggi ormai sono cadute in disuso e per questo potrebbero trovarsi ovunque in casa. Quello che la maggior parte delle persone non sa è che potrebbero essere un vero e proprio tesoro: questo perché i collezionisti sono disposti a pagare cifre folli per averle.

Quali sono le vecchie schede telefoniche che valgono di più?

È importante sottolineare che, per guadagnare un bel po’ di soldi dalle vecchie schede telefoniche, è importante che queste siano conservate in buono stato. Perché molto difficilmente un collezionista è disposto a spendere cifre importanti per degli articoli danneggiati o usurati.

Schede telefoniche, quanto possono valere
Le schede telefoniche che possono valere (salbea.it – foto canva)

Detto ciò, le carte azzurre e gialle degli anni ’70 e ’80 possono arrivare a valere una cifra intorno ai 500 euro. Queste, però, devono essere nuove, altrimenti, nel caso in cui siano usate, la cifra potrebbe abbassarsi leggermente e arrivare a 400 euro. In circolazione ci sono anche delle schede Panini dedicate ai calciatori e che potrebbero essere acquistare a 250 euro l’una.

Ci sono, poi, delle carte che possono arrivare a valere molto di più e che potrebbero far diventare ricchi chi le possiede. Ci si riferisce ad esempio alle schede di Pagine Gialle, lanciate sul mercato nel 1990. Un collezionista potrebbe essere disposto a spendere fino a 2.500 euro per averne una.

È interessante notare, inoltre, come le schede dei prodotti Italel della serie da quattro hanno un valore molto alto, sicuramente più delle altre. Questo perché un collezionista potrebbe essere disposto ad acquistarle anche a 1.000 euro circa. È importante, anche in questo caso, che siano tutte nuove, altrimenti il prezzo scende. Dunque, vale la pena scoprire se in casa ci sono questi pezzi rari.

Impostazioni privacy