Parte la stagione delle cerimonie, trucchi per risparmiare sull’outfit e fare un figurone: ecco come apparire impeccabile a costo zero

Abiti da cerimonia perfetti, ma risparmiando notevolmente: è possibile e questi sono i trucchi per realizzare fantastici outfit.

La primavera e l’estate sono il periodo in cui c’è la più alta concentrazione di cerimonie e spesso arrivano gli inviti a partecipare. Dai matrimoni alle cresime, dai battesimi alle prime comunioni, sono molte le occasioni di eventi formali per i quali è necessario il giusto outfit.

cosa indossare per una cerimonia senza spendere molto
Come scegliere l’abito giusto per una cerimonia – salbea.it – foto D&D Power Web Srl

Tante volte si pone il problema di cosa indossare e, soprattutto, di quanto spendere per un abito che non si indossa proprio tutti i giorni. Quando, poi, bisogna prendere parte a più di una cerimonia e le persone che vi partecipano sono più o meno le stesse, non si vuole indossare lo stesso abito in più di un’occasione. Serve perciò cambiarlo e questo vuol dire acquistare uno o più capi che, non indossati poi nella quotidianità, rischiano di rimanere poi per molto tempo nell’armadio senza essere di fatto utilizzati.

Inoltre, si consideri che i vestiti eleganti adatti ad una cerimonia generalmente non hanno un costo basso, ma, anzi possono avere un prezzo elevato e bisogna trovare una soluzione in linea con il proprio budget. Come fare, allora, per conciliare eleganza, raffinatezza, bon ton con una spesa non esorbitante? Si può, con dei trucchi molto semplici da mettere in pratica.

I segreti per risparmiare sull’outfit da cerimonia ed essere impeccabili

L’idea per risparmiare sull’abito da indossare per una cerimonia è partire da un capo basic e arricchirlo di elementi che possano trasformarlo in qualcosa di elegante e adatto all’occasione. Un elemento fondamentale è costituito dalla scelta del tessuto. Alcuni materiali prettamente casual devono essere completamente banditi, ad esempio il denim, ma il più delle volte anche il cotone e, in estate, il lino.

Risparmiare abito cerimonia
Le regole fondamentali per un abito da cerimonia – salbea.it – foto canva

Meglio puntare sulla viscosa, sulla seta, il cady, il crepe, o su materiali che, seppur sintetici, abbiano un effetto simile. Via libera anche a pizzo e organza, ma con moderazione e raffinatezza. La scelta dei colori è altrettanto importante. Trattandosi delle stagioni calde i colori pastello sono sempre dominanti. C’è da ricordare la regola basilare per cui, se si è invitati ad un matrimonio, non bisogna vestirsi di bianco perché è il colore che spetta alla sposa. Ma le nuances tenui e delicate sono da preferire ai colori spiccatamente accesi e donano sempre un tocco di classe.

È anche possibile riciclare un vecchio abito che si ha nell’armadio, modernizzandolo con appositi interventi di sartoria e dandogli così un tocco contemporaneo. La lunghezza dell’abito deve essere in genere midi o maxi. Può arrivare al ginocchio, ma sono da evitare le minigonne vertiginose e le scollature eccessivamente ampie, così come le trasparenze. L’abito lungo va bene solo se la cerimonia è un matrimonio e si svolge in tardo pomeriggio. Al contrario bisogna, di giorno, optare per abiti meno appariscenti e scenografici.

Va bene il classico tailleur, gonna o pantaloni, ma a volte può risultare troppo serioso ed è meglio optare per un abito. Anche un semplice tubino basic può essere la scelta giusta da impreziosire con una stola o un coprispalle raffinato. Gli accessori sono importantissimi. Gioielli da mettere in risalto e scarpe alte sono un must. La borsa deve essere piccola, una clutch o una tracolla elegante: assolutamente non la maxi bag e neppure borse di dimensioni medie.

Impostazioni privacy