Vite al limite, le morti dei pazienti iniziano ad essere troppe: spunta sospetto agghiacciante

Visto il numero crescente delle morti del programma Vite al limite, è spuntato anche un sospetto agghiacciante: i dettagli.

Il programma Vite al limite è un reality show molto popolare la cui messa in onda è iniziata nel 2012. Lo spettatore si trova di fronte alle storie di uomini e donne obesi che cercano di iniziare un viaggio per perdere tutti quei chili di troppo. Molti dei partecipanti riescono in questo intento, al punto da aver continuato la loro vita anche dopo le riprese. Purtroppo, c’è anche chi, invece, non ha avuto un epilogo felice ma che ha addirittura perso la vita.

Le morti di Vite al limite
Vite al Limite, le storie con epilogo drammatico (foto ig@younannowzaradan salbea.it )

L’elenco di coloro che hanno partecipato al programma, ma che sono morte, pare aumentare sempre di più. Di che numeri si parla nello specifico? Ecco la lista delle 12 persone che hanno perso la vita dopo Vite al Limite.

Vite al limite: l’elenco delle persone che hanno preso parte al programma ma perso comunque la vita

Nel programma Vite al limite, troviamo il dottor Nowzaradan, un medico di origine iraniana, il cui scopo è quello di aiutare le persone patologicamente obese a perdere peso. Si tratta di un chirurgo vascolare e bariatrico. Nonostante la sua professionalità, fino ad oggi sono 12 le persone che hanno preso parte a Vite al limite, ma perso, purtroppo, la vita. Si tratta di morti devastanti, in quanto gli spettatori assistono agli sforzi che i protagonisti cercano di fare per superare l’obesità. Ma chi sono e qual è stata la causa della morte? Ecco l’elenco aggiornato.

  • Henry Foots, morto all’età di 54 anni ed entrato nella serie tv Vite al limite durante la prima stagione. La sua è una delle morti più scioccanti: dopo essere passato da un peso di 750 libbre a 275 libbre, si è sottoposto anche ad un intervento chirurgico di bypass gastrico e ad uno di rimozione della pelle per eliminare quella in eccesso. Fino ad oggi ancora non è noto il motivo della morte anche se alcuni rapporti affermano che il decesso sia avvenuto per qualcosa non conseguente all’intervento;
Vite al limite: i pazienti che sono morti
Coliesa McMillan è tra i pazienti che hanno partecipato a Vite al Limite (foto youtube real time- salbea.it)
  • Robert Buchel, morto a 41 anni dopo aver perso 140 kg. A seguito dell’intervento chirurgico in cui gli fu rimosso il grasso in eccesso, pare avrebbe sviluppato una dipendenza dagli antidolorifici. L’uomo è morto a seguito di un infarto;
  • James Bonner, morto a 30 anni. Si toglie la vita una settimana dopo aver ringraziato su Facebook tutti coloro che gli sono stati vicini;
  • Lisa Fleming, morta all’età di 50 anni. La sua situazione ha iniziato a peggiorare quando era bambina, ossia quando si tuffava sul cibo per sopprimere il dolore causato dal divorzio dei genitori. La causa della morte sarebbe infarto fatale;
  • Kelly Mason, morta a 41 anni dopo essere riuscita a perdere 600 libri nel programma. Sembrerebbe che la donna sia deceduta durante il sonno per insufficienza cardiaca;
  • Sean Milliken, morto all’età di 29 anni dopo essere riuscito a perdere 400 libbre. Dopo essere andato in ospedale a causa di un’infezione, ha avuto un arresto cardiaco che gli è costato la vita;
  • James Re, ragazzo di 49 anni era riuscito a perdere 150 kg prima di morire;
  • Coliesa McMillan, morta a 39 anni dopo aver perso 150 libbre. La stessa famiglia avrebbe riportato che Coliesa si era sottoposta ad un supporto vitale proprio dopo una complicazione causata da uno dei suoi interventi chirurgici;
Vite al Limite, i pazienti che non ce l'hanno fatta
Gina Krasley, morta a 30 anni (foto youtube real time – salbea.it)
  • Renèe Biran, morta all’età di 56 anni dopo aver perso 250 libbre. Il suo percorso procedeva a gonfie vele fino a quando i medici non le diagnosticarono la sindrome di Guillain-Barré, malattia che, secondo molti, sarebbe stata la causa della morte;
  • Gina Krasley, morta all’età di 30 anni dopo essere riuscita a perdere 170 libbre;
  • Larry Myers Jr., morto all’età di 49 anni a causa di un infarto;
  • Destinata LaShaee, una delle morti più recenti avvenuta nel 2022, all’età di 30 anni. È stato il primo membro transgender del cast ed è stata in grado di perdere 500 libbre. Il fratello ha pubblicato su Facebook un messaggio in cui si andava a confermare la sua dipartita.
Impostazioni privacy