Sono esercizi basilari, ma dai benefici incredibili: ecco cosa fare per rinforzare ossa e muscoli

Gli esercizi sono essenziali, anche quando si tratta di rinforzare ossa e muscoli e avere maggiore forza e postura migliore.

L’attività fisica è indispensabile e questo è un fattore determinante quando si parla di salute. Tuttavia, è importante capire quali esercizi fare e come eseguirli nel modo migliore per ottenere benefici a lungo termine.

esercizi basilari, ma dai benefici incredibili
Glie sercizi semplici per rafforzare ossa e muscoli (salbea.it)

Fare esercizi complessi non è essenziale, è importante procedere correttamente. Spesso ci si cimenta in un’attività piuttosto articolata, dimenticando, però, che se questa non viene eseguita nel modo giusto, ha più controindicazioni che benefici, soprattutto a carico dei muscoli e delle articolazioni.

Esercizi basilari per ossa e muscoli: benefici incredibili

Guardando nello specifico a quello che è l’allenamento per poter potenziare determinate parti del corpo e quindi avere una salute ottimale, bisogna concentrarsi su un altro tipo di obiettivo e allenamento. Soprattutto quando si lavora per ossa e massa muscolare. Secondo gli esperti, il modo ideale per fare esercizio è quello di usare gli squat durante la pratica, quindi fare delle ripetizioni da almeno 12 e per un minimo di 3 volte, lasciandosi poi un po’ di tempo di riposo tra l’uno e l’altro.

Ideale è anche fare gli esercizi di sollevamento pesi. Non è necessario che questi siano impegnativi o con grosso carico. Poi bisogna concludere con le flessioni. Abbassare quindi i gomiti fino a terra e fino a toccare quasi con il petto il pavimento. Anche qui è consigliabile fare tre serie da 12 ripetizioni ma, nei casi in cui risultasse pesante, ci si può fermare a otto.

esercizi cosa fare per rinforzare ossa e muscoli
Esercizi per rafforzare ossa e muscoli (salbea.it)

La cosa importante è procedere gradualmente, soprattutto se non si ha dimestichezza con l’attività fisica. Secondo l’OMS è essenziale per tutti praticare attività fisica per un minimo di 150 minuti a settimana. Ovviamente, questi si possono dividere in sezioni giornaliere, oppure tre volte a settimana. La cosa importante è che vi sia continuità: non ha senso fare questi esercizi una volta a settimana, non si potranno apprezzare dei netti miglioramenti su muscoli e ossa se non c’è costanza.

L’attività va anche intensificata nel tempo: se, quindi, dal principio si inizia con 3 serie da 12, poi vanno portati a 15 e poi a 20. Solo in questo modo c’è una progressione che aiuta sia le ossa e soprattutto la muscolatura ad aumentare, in termini di forza, resistenza ma anche volume. Lo stesso dicasi per la struttura ossea, che sarà quindi sempre più sollecitata, ma in modo corretto. Essenziale è non fare sforzi improvvisi, movimenti bruschi o senza guida di uno specialista, soprattutto al principio: ciò potrebbe portare a rischiare anche a lungo termine.

Impostazioni privacy