Pensi di soffrire di ansia sociale? Se ti rivedi in questi comportamenti tra la folla potresti soffrirne

I consigli degli esperti, come capire se soffri di ansia sociale: questi comportamenti tra la folla sono dei campanelli d’allarme. 

L’ansia sociale è un problema molto diffuso, ma spesso non viene diagnosticato. Chi ne soffre, infatti, tende a nascondere il suo disagio e a fingere di stare bene per paura del giudizio altrui.

Ansia sociale, come capire se ne soffri da questi comportamenti tra la folla
Come capire se soffri di ansia sociale, attenzione a questi comportamenti tra la folla – Salbea.it / Credits: Canva.it

Se anche tu ti riconosci in questa descrizione, allora potresti essere affetto da ansia sociale. Per saperne di più sulle cause e sui sintomi di questo disturbo, continua a leggere questo articolo.

Come capire se soffri di ansia sociale: i comportamenti tra la folla da attenzionare

Per comprendere meglio cos’è l’ansia sociale e come si manifesta, è importante fare una distinzione tra i vari tipi di ansia esistenti. L’ansia è un sentimento naturale che tutti proviamo in determinate situazioni. Ad esempio, è normale provare ansia prima di un esame o di un colloquio di lavoro. Tuttavia, quando l’ansia diventa così intensa da interferire con la vita quotidiana della persona, allora si parla di disturbo d’ansia.

Questi comportamenti sono un campanello d'allarme per l'ansia sociale
Ansia sociale, questi comportamenti tra la folla sono dei campanelli d’allarme – Salbea.it / Credits: Canva.it

Il disturbo d’ansia può manifestarsi in diversi modi ed essere causato da diverse cause. Tra i vari tipi d’ansie esistenti vi è anche l’ansia sociale. Questo tipo d’ansietà si manifesta principalmente nelle situazioni sociali ed interpersonali (ad esempio: parlare in pubblico o fare nuove amicizie). Le persone affette da ansietà sociale temono il giudizio altrui e hanno paura del confronto con gli altri. Ma quali sono le cause dell’insorgenza dell’Ansietà Sociale? In moltissimi casi essa deriva dall’interazione tra fattori genetici (ereditarietà) ed ambientali (esperienze vissute nel corso della vita). In particolare:

  • Chi ha parenti stretti che soffrono o hanno sofferto d’Ansietà Sociale ha maggior probabilità d’incontrare lo stesso problema.
  • Chi ha subito episodi traumatici nella vita come ad esempio abusi fisici o psicologici oppure bullismo ha maggior probabilità di sviluppare Ansietà Sociale.
  • La presenza di bassa autostima può favorire lo sviluppo dell’Ansietà Sociale.
    L’eccessiva timidezze nei primissimi anni della vita può rappresentare un fattore predisponente per lo sviluppo dell’Ansietà Sociale.
  • L’utilizzo prolungato nel tempo di farmaci ansiolitici può favorire l’aumento dei sintomi legati all’Ansietà Sociale.
  • L’esposizione prolungata allo stress lavorativo o familiare può favorire lo sviluppo dell’Ansietà Sociale.

Se ti riconosci in questi sintomi allora probabilmente sei affetto da ansie socializzante:

  • Paura costante del giudizio altrui
  • Paura costante delle situazioni socializzanti
  • Paura costante delle prestazioni socializzanti
  • Timore estremo verso le figure autoritarie
  • Timore estremo verso le figure professionalmente importanti
Impostazioni privacy