Questi 3 alimenti hanno degli enormi benefici per il nostro corpo ma non ne mangi abbastanza: dovresti averli sempre in casa

Questi 3 alimenti sono davvero un toccasana per il nostro corpo, eppure, non fanno parte costante della nostra dieta. 

Nel vasto universo dell’alimentazione sana, esistono alcuni super alimenti che, nonostante le loro straordinarie proprietà benefiche, non trovano spesso posto nelle nostre diete quotidiane.

3 alimenti che fanno bene al corpo
Alimenti che fanno bene al nostro corpo: 3 cibi che devi mangiare di più – Salbea.it / Credits: Canva.it

Oggi vogliamo mettere in luce tre di questi alimenti eccezionali, evidenziando i motivi per cui dovremmo integrarli molto più frequentemente nel nostro regime alimentare.

3 alimenti che fanno bene al tuo corpo

I semi di lino rappresentano il primo super alimento della nostra lista. Questi piccoli ma potenti semi sono un concentrato di omega 3, noti per la loro capacità di abbassare i livelli di infiammazione nel corpo. Ma non è tutto: i semi di lino sono anche ricchi di lignani, componenti speciali che hanno dimostrato un impatto significativo nell’abbassare il colesterolo e i trigliceridi, oltre a ridurre il rischio di problematiche cardiovascolari.

La ricerca ha inoltre evidenziato come il consumo regolare dei semi possa ridurre lo zucchero nel sangue e abbassare il rischio di sviluppare il diabete tipo 2. Sorprendentemente efficaci anche nella prevenzione e nella lotta contro diversi tipi di cancro, se consumati quotidianamente possono ridurre la possibilità che tumori possano moltiplicarsi o formare metastasi.

Un dettaglio importante da considerare è la necessità di triturarli per assorbire al meglio tutti i nutrienti essenziali che contengono. Un cucchiaio da minestra al giorno è sufficiente per godere dei loro benefici, possono essere aggiunti facilmente a yogurt, insalate, colazioni con avena o persino nei dolci come sostituti delle uova.

Alimenti che devi mangiare per stare bene
3 alimenti che non devono mancare nella tua dieta – Salbea.it / Credits: Canva.it

Il secondo alimento da incorporare maggiormente nella nostra dieta è la curcuma. Questa spezia dal colore arancione-giallognolo è celebre per le sue proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti. Studi hanno dimostrato la sua efficacia nell’abbassare i sintomi legati a malattie come quella di Crohn e la sindrome dell’intestino irritabile.

Come i semi di lino, anche la curcuma gioca un ruolo importante nella prevenzione del cancro grazie alla curcumina, uno dei suoi derivati principali. Meno costosa rispetto ai farmaci tradizionalmente utilizzati per queste patologie ma altrettanto efficace, meno d’un cucchiaino da tè al giorno può fare una grande differenza. Per chi non apprezza particolarmente il suo gusto o sapore può ricorrere ai supplementi in capsule che permettono un facile consumo quotidiano senza rinunciare ai suoi benefici.

Infine ma non meno importantemente ci sono le bacche e altri frutti rossi conosciuti per le loro elevate proprietà antiossidanti. More, olive nere (una sorpresa data la promozione prevalente dell’olio d’oliva), lamponi seguiti da fragole e uva rossa dominano questa categoria speciale grazie alle sostanze benefiche contenute come il resveratrolo nell’uva rossa.

Queste delizie della natura offrono una varietà stagionale che permette un consumo durante tutto l’anno garantendo così un apporto continuativo degli antiossidanti necessari alla nostra salute. È interessante notare come frutti più comuni quali arance (ottavo posto) ed mele presentino anch’essi effetti positivi grazie alla loro ricchezza in fibre e antiossidanti sebbene in misura minore rispetto alle bacche precedentemente citate.

Tra questi super cibi emerge anche l’Alma o bacca indiana conosciuta per avere uno dei più alti livelli d’antiossidanti tra tutti gli alimenti disponibili sul mercato sebbene sia meno nota e diffusa nei paesi occidentali.

Impostazioni privacy